Categorie
General Materiale

Capitalismo resiliente. Uno sguardo siciliano su estrattivismo e nocività del new green deal

È uscito, a cura della redazione del blog https://sciroccomadonie.noblogs.org/  l’opuscolo “Capitalismo resiliente. Uno sguardo siciliano su estrattivismo e nocività del new green deal”.

Ecco il link per scaricarlo: CapitalismoResiliente

Riportiamo qui di seguito due testi introduttivi, utili a farsi un’idea dei contenuti.

Categorie
General Materiale

THE DARK SIDE OF ECOLOGY: Viaggio alla scoperta del lato oscuro del pianeta Verde – Terza parte: Ecologia politica del Capitale – La fabbricazione di Greta Thunberg

Tratto da La nave dei folli

link originale: https://lanavedeifolli.noblogs.org/post/2022/07/27/episodio-3-39-puntata-doppia/

THE DARK SIDE OF ECOLOGY

Viaggio alla scoperta del lato oscuro del Pianeta Verde

TERZA PUNTATA

L’ECOLOGIA POLITICA DEL CAPITALE

Con intermezzo di LA FABBRICAZIONE DI GRETA THUNBERG – PER IL CONSENSO: L’economia politica del complesso industriale non-profit di Cory Morningstar

Download testo: The-Dark-Side-of-Ecology-3-Ecologia-politica-del-Capitale-La-fabbricazione-di-Greta-Thunberg

Categorie
General Materiale

Opuscolo: L’era del Capita-Litio

Opuscolo: L’era del Capita-Litio

Download PDF: CAPITALITIO

Un opuscolo sulle lotte contro i progetti di miniere di litio e altri minerali nel nord del Portogallo e in Galizia.

Pubblicato il 27 Maggio 2022 da delcoloredellaterra: https://delcoloredellaterra.noblogs.org/2022/05/27/opuscolo-lera-del-capita-litio/

Opuscolo realizzato e stampato a maggio 2022 come contributo alla lotta contro la miniera di titanio sul Monte Beigua, Liguria.

Categorie
General Materiale

Il modello estrattivista in tempo di transizione ecologica

Il modello estrattivista in tempo di transizione ecologica

Pubblicato il  19 Maggio 2022 da delcoloredellaterra: https://delcoloredellaterra.noblogs.org/2022/05/19/il-modello-estrattivista-in-tempo-di-transizione-ecologica/

Il riaccendersi dell’interesse per il giacimento di titanio sul Beigua è riconducibile alla politica europea, sancita dal Green Deal del 2019, che si propone di dare nuovo impulso all’estrazione mineraria nell’Eurozona e diminuire la dipendenza dall’estero nell’approvvigionamento di materie prime. La transizione ecologica, che punta ad una sempre maggiore digitalizzazione e ad un continuo progresso tecnologico, necessita di numerose materie prime che sono state definite critiche per l’alto valore economico che rivestono e per la difficoltà nel reperirle.

Categorie
General Materiale

GIÙ LE MANI DAL BEIGUA

GIÙ LE MANI DAL BEIGUA

Pubblicato il 12 Maggio 2022 da delcoloredellaterra: https://delcoloredellaterra.noblogs.org/2022/05/12/giu-le-mani-dal-beigua/

Monte Tarinè – 928 slm – Pianpaludo, frazione del Comune di Sassello, in provincia di Savona. Luogo poco conosciuto e decisamente periferico rispetto alle città costiere della Liguria, collocato all’incirca della parte centrale dell’arco che forma la regione, ma con una peculiarità che ingolosisce il potere economico e particolarmente le industrie estrattive minerarie. Al di sotto dei prati e dei boschi di questa montagna si trova un giacimento di rutilo (minerale da cui si ottiene il titanio) stimato come uno dei più vasti al mondo e il migliore per la qualità e purezza del minerale. Così l’area appenninica del gruppo del Monte Beigua, scarsamente abitata e decisamente suggestiva, fresca in estate e bianca di neve in inverno, è un luogo strategico per gli interessi del capitale globale che vorrebbe cancellarla realizzando una miniera a cielo aperto.

Categorie
General Materiale

ECOFASCISMO E AUTORITARISMO AMBIENTALISTA

ECOFASCISMO E AUTORITARISMO AMBIENTALISTA

APPROFONDIMENTO TRATTO DA RADIO BLACKOUT CON INTERVISTA A MARCO ARMENIO STORICO DELL’AMBIENTE

Categorie
General Materiale

La fattoria (in)felice. Animali e contadini

Download PDF:

La fattoria (in)felice. Animali e contadini

Troglodita Tribe S.p.A.f.(Società per Azioni felici)

LA FATTORIA (IN) FELICE

Animali e contadini

L’intento di questo libro non è quello di giudicare i contadini come esseri malvagi e insensibili, ma quello di smascherare il luogo comune che vede nella loro cultura un passato pieno di saggezza dove il rapporto con gli animali e l’ambiente era rispettoso e naturale.

La civiltà contadina è semplicemente una delle tante che si è basata sul dominio e la gerarchia, su una visione tristemente antropocentrica e specista, sul semplice e spietato diritto del più forte.

Categorie
General Materiale

RIFLESSIONI INTEMPESTIVE ALLO SVANIRE DEL SUONO DEI TAMBURI

RIFLESSIONI INTEMPESTIVE ALLO SVANIRE DEL SUONO DEI TAMBURI

Pensamientos intempestivos al acabar de sonar el tambor, 14 giugno 2011.

Quando gli eccessi del dominio provocano proteste la cui realtà viene certificata dai mezzi di comunicazione, si crea un’illusione di coscienza, un apparente risveglio che sembra annunciare la ricomparsa della questione sociale e il ritorno del soggetto destinato a diventare il protagonista di un nuovo cambiamento storico.

Categorie
General Materiale

DIFESA DEL TERRITORIO O COGESTIONE DELLA SUA ROVINA?

DIFESA DEL TERRITORIO
O COGESTIONE DELLA SUA ROVINA?

¿Defensa del territorio o cogestión de su ruina?, testo elaborato a partire dai dibattiti tenuti l’8 ottobre al CSA Sestaferia di Gijon, il 12 ottobre all’Espacio Libertario di El Ferrol e il 13 novembre 2010 nel corso delle Giornate di Agro-ecologia a Valladolid.

Una società libera sarà principalmente una società contadina: la conurbazione è una conformazione sociale strettamente capitalista, incompatibile con l’avvento della libertà e irrealizzabile in economie senza mercato.

Categorie
General Materiale

Il fallimento dell’ecologia politica

Il fallimento dell’ecologia politica

di Gilles Dauvé

IV episodio della serie: Pommes de terre contre gratte-ciel, apparso su ddt21.noblogs.org, gennaio 2021

Sebbene sotto molti aspetti confliggano, ecologisti di governo, ecologisti dei «piccoli passi», ecosocialisti ed ecologisti radicali hanno un punto in comune. Che ambiscano a un incarico ministeriale, fondino una cooperativa di consumo bio, scrivano il programma per una futura «vera sinistra» o tentino di fare dell’ecologia la leva di un sovvertimento della società, tutti mettono la «questione ecologica» al centro del mondo attuale, come se oggi essa costringesse a ridefinire ciò che il capitalismo è, e in cosa consista la sua necessaria e possibile trasformazione. Tutti si vogliono allo stesso modo realisti, e si vantano di agire senza accontentarsi delle sole parole.